Salta al contenuto
Rss




Itinerario n.4

Escursione tra vecchie borgate, ormai quasi del tutto disabitate, alla scoperta di un modo di vivere scomparso e di insediamenti abitativi abbastanza interessanti sotto il profilo architettonico.


Accesso

In auto, da Pont si percorre la provinciale per Campiglia sino a Freilino, poche centinaia di metri prima di Ingria. Si può parcheggiare dove la strada sottopassa un caratteristico arco in cemento che la protegge da una teleferica. Freilino può essere raggiunto, sempre da Pont, anche (e forse è meglio) con la corriera.


Percorso

LocalitàQuota (mt.)Tempo
Freilino710
Chiesa di Santa Liberata94045 '
Fraschietto10951h 15'
Pont4752h 30'


Descrizione

Lasciata l'auto si ritorna indietro per un centinaio di metri e si imbocca la bella e lastricata mulattiera che scende verso il torrente e la sottostante centrale idroelettrica.
immagine ingrandita Borgata Raie - Abbeveratorio (apre in nuova finestra) Subito dopo il primo tornante, si segue la mulattiera che si stacca a sinistra e si dirige verso il ponte sul Soana, in un ambiente assai suggestivo.
Si risale poi il fianco opposto della valle, con percorso molto evidente e ben tenuto, per prendere quota e imboccare in alto il vallone del Verdassa: era questa, un tempo, la via principale di accesso all'importante vallone e alle sue numerose borgate.
Dopo un ponticello in cemento, si raggiunge un bel punto panoramico su un masso, dal quale si scorge tutta la parte alta del vallone.
Si continua per la bella mulattiera e si arriva quindi al santuario di Santa Liberata, restaurato di recente e frequentata meta di pellegrinaggio.
Il sentiero scende poi leggermente e raggiunge la frazione Betassa (925 mt.), dove ha inizio la carrareccia aperta di recente.
Si tocca la Borgata Bech e poi la borgata Beirasso, passando accanto al suggestivo cimitero dove una volta erano sepolti i morti delle borgate di questo lato del vallone.
Proseguendo si arriva al guado del Rio Verdassa, che di solito bisogna affrontare a piedi nudi nelle acque gelide.
Si continua quindi per la sterrata sul versante opposto e si raggiunge la bella frazione di Fraschietto, che merita una vista.
Si continua e si arriva alla Cappella Erbauda (1130 mt.) dove cessa lo sterrato e ha inizio l'asfalto.
Con percorso panoramico si giunge a Berchiotto (1162 mt.) e poi a Trucco, dove un cartello in legno indica il proseguimento dell'itinerario verso Coletto.
Prima di continuare è possibile effettuare uno spuntino alla "Trattoria dei Cacciatori" (Tel. 0124.801004), in località Galli, 200 metri a valle di Trucco, in direzione di Frassinetto.
Attraversata per intero la frazione Trucco, si imbocca in discesa un sentiero, avendo cura di scendere in direzione di Coletto, che è la borgata ubicata più a destra.
Da Coletto si riprende la strada asfaltata, che si percorre per 1 Km, toccando le borgate Puet, Lupeta e Gorla, da dove si imbocca la mulattiera denominata del "Punt dal Bigio", seguendo le indicazioni di un cartello di legno.
Il tracciato ha inizio nei pressi di una lunga casa, si abbassa perseguendo tra due piloni votivi e giunge di fronte ad un rudere, dove una freccia in rosso indica la giusta direzione.
Superato questo primo tratto, a volte un po' invaso dai rovi, la mulattiera prosegue con percorso migliore e assai evidente e scende al "punt" sul rio Bigio.
Si continua poi a mezzacosta con tracciato piacevole tra castagni e cappelle votive, e quindi con una leggera discesa di tocca la borgata Rubello (660 mt.), posta in bella posizione all'imbocco della Val Soana.
Subito dopo un ennesimo pilone votivo, ad un bivio si prende a destra e con breve discesa si raggiunge la borgata Raie (563 mt.), che merita una sosta e una vista.
Si prosegue sulla carrozzabile, prima sterrata e poi asfaltata, che conduce alla strada Pont - Frassinetto. Di qui, svoltando a destra, si raggiunge in breve il centro di Pont.


Tratto da:
"Sui Sentieri della Val Soana - Itinerari alla scoperta della Storia e della Cultura Alpina" Autori vari Edizioni CDA (Torino)

Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Comune di PONT CANAVESE (TO) - Sito Ufficiale
Via Marconi n.12 - 10085 PONT CANAVESE (TO) - Italy
Tel. (+39)0124.862511 - Fax (+39)0124.84873
Codice Fiscale: 83501970012 - Partita IVA: 02413750015
EMail: info@comune.pontcanavese.to.it
Posta Elettronica Certificata: pont.canavese@cert.ruparpiemonte.it
Web: http://www.comune.pontcanavese.to.it


|