Salta al contenuto
Rss





Cappella della Madonna Consolata (Sec. XVII)

immagine ingrandita Cappella della Madonna Consolata - Esterno (apre in nuova finestra) La borgata, disabitata per quasi tutto l'anno, è raggiungibile solo attraverso una ripida mulattiera che parte poco oltre la Balma, in località Boire; gli abitanti, costretti a spostarsi verso la pianura per trovare lavoro, vi fanno ritorno nel periodo estivo o nei fine settimana.
Deve il nome alla sua posizione, è infatti arroccata su un dirupo, e (forse) al color grigio chiaro delle rocce che abbondano nella zona; secondo la tradizione venne edificata dagli abitanti di Pont fuggiti dal paese in occasione di una mortale epidemia all'inizio del 1600 ( peste del 1630?).
Le poche case che la compongono, mantenute in ordine o ristrutturate, sorgono le une vicino alle altre, a ridosso della piazzetta, della fontana da cui sgorga l'acqua della sorgente di "al Roos" e della chiesetta che sorge sullo strapiombo e domina la piana sottostante.
La costruzione della cappella potrebbe risalire alla seconda metà del 1600 dal momento che nel verbale di visita del 1699 di Mons. Lambert si parla di due chiese situate in regione Fasane (in senso lato) dedicate una alla Madonna della neve (Deirbianco) e l'altra a S.Maria Maddalena (Nicolè).
immagine ingrandita Cappella della Madonna Consolata - Interno (apre in nuova finestra) Nel 1778 mons. Pochettini la trova in buono stato e ne conferma la posizione; agli inizi del 1800 la cappella viene dedicata alla Madonna Consolata, di cui si celebra la festa il 20 giugno.
Il culto, molto antico e radicato specie nelle chiese d'oriente, fu portato a Torino dal vescovo San Massimo e si diffuse in tutto il Piemonte; la Consolata venne scelta come patrona della regione e le furono intitolate numerose chiese.
Anche il borgo di Pont era stato posto sotto la protezione della Consolata come testimoniano il dipinto posto all'inizio dei vecchi portici, le effigi presenti in via Marconi ed in via Roscio e la tradizionale festa del borgo che oggi si limita alle luminarie sui balconi, ma che un tempo era molto sentita.
L'edificio attuale risale al 1878; recentemente è stato restaurato grazie all'impegno dei borghigiani che continuano ad essere legati alla loro cappella e non mancano mai alla S. Messa celebrata in onore della loro patrona.

Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Comune di PONT CANAVESE (TO) - Sito Ufficiale
Via Marconi n.12 - 10085 PONT CANAVESE (TO) - Italy
Tel. (+39)0124.862511 - Fax (+39)0124.84873
Codice Fiscale: 83501970012 - Partita IVA: 02413750015
EMail: info@comune.pontcanavese.to.it
Posta Elettronica Certificata: pont.canavese@cert.ruparpiemonte.it
Web: http://www.comune.pontcanavese.to.it


|