vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Pont Canavese appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Cappella della Santissima Trinità

Nome Descrizione
Indirizzo Borgata Boetti
La borgata sorge "trans flumen", come scrive Mons. Lambert alla fine del 1600, parlando della cappella dedicata alla SS. Trinità quando ne interdisse l'uso avendo la stessa una pianta di noce proprio sulla porta e una tettoia di paglia al fianco.
Deve il suo nome, forse, alla parola "Buèe", che significa piccolo appezzamento, a volte ripido, popolato da radi castagni, come è il territorio contro la montagna di Alpette ed ha trasmesso il suo toponimo agli abitanti che in larga parte si chiamano Boetto.
E' zona di allevatori di bestiame e, si dice, di macellai che prestavano la loro opera nelle botteghe, ma anche nelle cascine quando si macellavano i maiali o i vitelli; tuttavia la scelta dei compatroni, S.Chiara, discepola di S.Francesco e fondatrice delle Clarisse e S. Omobono, patrono dei tessitori e dei sarti, farebbero pensare ad altre attività.
Gli edifici più antichi sono tutti a ridosso dell'unica piazzetta su cui sorge anche la chiesa attuale, edificata nel 1907, alla cui facciata lavorò l'ing. Camillo Boggio di S.Giorgio, curatore dei restauri di S.Costanzo.
La cappella preesistente,che aveva la facciata rivolta verso l'Antigliera, era quella interdetta da Mons. Lambert alla fine del 1600 e riaperta al culto nel 1750 da Mons. De Villa; ad essa si affianca un'ampia sacrestia ed un locale adibito a scuola elementare fino alla fine degli anni settanta.
Il noce che ne aveva provocato la chiusura al culto non c'è più, rimane invece un ampio lavatoio coperto da una tettoia.
Al nucleo abitativo più antico si sono aggiunte nuove costruzioni che hanno ampliato la borgata fino a raggiungere i confini di quelle limitrofe che ne condividono la chiesa: Bisdonio, il cui toponimo significa probabilmente bosco del signore e il cui territorio è in parte sotto il comune di Alpette; Antigliera, dove sorgono alcune piccole attività industriali; Boire, costituita da sole tre case, proprio di fronte al "Punt ch'a biauta".

Link